Questo blog non intende assolutamente essere un esempio di didattica della matematica per la scuola secondaria di 1°: come dice il titolo si tratta di una sintesi di concetti matematici con esercizi. Chi vuole altro si rivolga altrove.

mercoledì 14 settembre 2011

Gli angoli

Ora che le conosciamo, immaginiamo due semirette con lo stesso punto di origine, non appartenenti alla stessa retta ma giacenti sullo stesso piano. Così:

Queste semirette dividono il piano in due parti, che prendono il nome di angoli.
L’angolo è dunque una delle due parti di piano determinate da due semirette con la stessa origine e giacenti sullo stesso piano.
Le due semirette prendono il nome di lati, mentre il punto di origine si chiama vertice.

Gli angoli si dicono convessi se non contengono il prolungamento dei lati e concavi se, invece, li contengono.




Se l’angolo ha per lati due segmenti consecutivi, lo indicheremo in questo modo

BÂC

oppure in questo



AČB

L’angolo ha una sola dimensione: l’ampiezza (non ha spessore, né lunghezza né larghezza) e, oltre ai modi che abbiamo visto sopra, essendo parte di piano può anche essere indicato con una lettera dell’alfabeto greco.
Non dovrebbe essere difficile ricordare che un angolo, secondo l’ampiezza, può essere:
·        Giro = 360° (i lati sono semirette coincidenti)
·        Piatto = 180° (i lati sono semirette adiacenti)
·        Retto = 90° (i lati sono semirette tra loro perpendicolari)
·        Acuto = minore di 90°
·        Ottuso = maggiore di 90°

Due angoli inoltre sono:
·        Consecutivi se hanno in comune un vertice ed un lato

·        Adiacenti se sono consecutivi ed i due lati non comuni appartengono alla stessa retta

·        Opposti al vertice se i loro lati sono semirette opposte



ESERCIZI

1.      Completa:
L’angolo è una delle due parti di ………….. determinata da due …………………. aventi la stessa origine e giacenti sullo stesso …………… . Il punto di origine si dice ……………… e le due semirette si dicono ……………… .

2.      Indica qual è il vertice e quali i lati di questo angolo. Poi indica qual è l’angolo convesso e qual è l’angolo concavo.

3.      Indica se questi angoli sono convessi o concavi


4.      Indica per ogni figura se i due angoli sono consecutivi, adiacenti o opposti al vertice


Visualizza, scarica e stampa gli esercizi
Visualizza, scarica e stampa le soluzioni

Commenti (da Net Parade e da Facebook)

ottimo insegnante ottimo lavoro complimenti

Un sito chiaro che spiega la matematica come si farebbe ai bambini (la semplicità è sempre efficace per fare apprendere concetti che sembrano astratti anche agli adulti). Il m.c.m. spiegato in quel modo è di una semplicità sconcertante e di immediata comprensione. BRAVI!!!

Non sono una docente di matematica, insegno sostegno nella s.sec.di 1° e questo sito è "oro" per chi fa il nostro lavoro. Grazie!:)

Una presentazione chiara ed efficace che può aiutare alunni e docenti. Bravi!
Luisa

Sono un alunno delle medie e vengo spesso a visitare questo sito per ripassare ed esercitarmi.
Luigi

Blog ad uso non solo degli studenti con spegazioni chiare ed efficaci ma anche per i docenti con tanti utilissimi spunti. L'ho condiviso sulla mia pagina e su Google+.
Sonia

Ottimo sito aiuta molto gli studenti.
Luigi

Siete un valido aiuto per i genitori che aiutano i figli e, purtroppo devono sostituire la spiegazione inesistente di qualche insegnante di matematica svogliato. Grazie.

Utile e chiaro. Complimenti!

Ottimo e utilissimo sito.

E' stato il primo sito chiaro e immediatamente utile.
DOPO ANNI DI SCUOLA FINALMENTE HO CAPITO IL SENSO DI:M.C.M. e m.c.m. !! Vi ho conosciuto oggi e siete diventati i miei migliori amici... Grazie per il Vostro impegno e competenza. Essere chiari e semplici non è da tutti, ciao da Luca