Questo blog non intende assolutamente essere un esempio di didattica della matematica per la scuola secondaria di 1°: come dice il titolo si tratta di una sintesi di concetti matematici con esercizi. Chi vuole altro si rivolga altrove.

venerdì 8 marzo 2013

Operazioni con i monomi: moltiplicazioni, divisioni e potenze


La moltiplicazione fra due o più monomi può essere indicata in diversi modi:

(+3ab2) . (-4a2b)
(+3ab2)   (-4a2b)
+3ab2(-4a2b)

Vediamo ora di calcolare l’esempio sopra
(+3ab2) . (-4a2b) = - 12 a1+2 b2+1 =  - 12 a3b3

La regola da ricordare è che il prodotto di due monomi è un monomio che ha come coefficiente il prodotto dei coefficienti e la parte letterale composta da tutte le lettere che compaiono nei monomi, considerate una sola volta e con esponente uguale alla somma degli esponenti che la lettera stessa ha nei monomi.

Vediamo un altro esempio 






Proviamo ora ad eseguire una divisione fra monomi. 
La regola da ricordare è che il quoziente tra due monomi è un monomio che ha come coefficiente il quoziente dei coefficienti e la parte letterale composta da tutte le lettere che compaiono nel dividendo, con esponente uguale alla differenza degli esponenti con cui la lettera stessa compare nel dividendo e nel divisore.

Ecco un altro esempio 

Consideriamo ora come calcolare la potenza di un monomio. 
Vediamo che praticamente per calcolare la potenza n di un monomio dobbiamo scrivere un monomio calcolando la potenza n del coefficiente e indicando la parte letterale formata da tutte le lettere aventi per esponente il prodotto del proprio esponente per n.

Un altro esempio. 


ESERCIZI

·     Esegui le seguenti moltiplicazioni tra monomi 

·     Esegui le seguenti divisioni tra monomi 

·        Calcola le potenze dei seguenti monomi 




Commenti (da Net Parade e da Facebook)

ottimo insegnante ottimo lavoro complimenti

Un sito chiaro che spiega la matematica come si farebbe ai bambini (la semplicità è sempre efficace per fare apprendere concetti che sembrano astratti anche agli adulti). Il m.c.m. spiegato in quel modo è di una semplicità sconcertante e di immediata comprensione. BRAVI!!!

Non sono una docente di matematica, insegno sostegno nella s.sec.di 1° e questo sito è "oro" per chi fa il nostro lavoro. Grazie!:)

Una presentazione chiara ed efficace che può aiutare alunni e docenti. Bravi!
Luisa

Sono un alunno delle medie e vengo spesso a visitare questo sito per ripassare ed esercitarmi.
Luigi

Blog ad uso non solo degli studenti con spegazioni chiare ed efficaci ma anche per i docenti con tanti utilissimi spunti. L'ho condiviso sulla mia pagina e su Google+.
Sonia

Ottimo sito aiuta molto gli studenti.
Luigi

Siete un valido aiuto per i genitori che aiutano i figli e, purtroppo devono sostituire la spiegazione inesistente di qualche insegnante di matematica svogliato. Grazie.

Utile e chiaro. Complimenti!

Ottimo e utilissimo sito.

E' stato il primo sito chiaro e immediatamente utile.
DOPO ANNI DI SCUOLA FINALMENTE HO CAPITO IL SENSO DI:M.C.M. e m.c.m. !! Vi ho conosciuto oggi e siete diventati i miei migliori amici... Grazie per il Vostro impegno e competenza. Essere chiari e semplici non è da tutti, ciao da Luca